Panel : "Branded content"

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Roma Web Fest 2016

Panel : “Branded web serie: il futuro per aziende,creators, canali”organizzato con Osservatorio Branded Entertainment

Venerdì 30 Settembre 2016 – Ore 13:30/14:30

MAXXI: MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO

Sala: Guido Reni

Un nuovo modello di intrattenimento finanziato dalle aziende e complementare a una campagna di comunicazione e marketing, che trova nel web il proprio territorio naturale. Stiamo parlando delle branded web serie, che raccontano i valori dell’azienda al consumatore attraverso una delle più innovative e sempre più articolate forme di intrattenimento.

Nel panel, rivolto sia ai creativi che alle aziende, si tirano le somme di anni in cui l’investimentopubblicitario sul web è progressivamente cresciuto, coinvolgendo sempre più i talenti emergenti nella rete. Questi ultimi sono agevolati dal processo innescato o la creatività ne risente? Essere chiamati da un’aziendaper creare un branded content digitale può essere un trampolino di lancio o significare di aver raggiunto il successo?

L’Italiacomesi pone rispetto agli altri Paesi che hanno scoperto il potere del branded content applicato ai prodotti audiovisivi webnativi?

Quali sono stati i casi di successo? Proveremo a rispondere a queste domande anche grazie ad un dialogo con l’OsservatorioBranded Entertainment (OBE), primo e unico organismo associativo in Italia, che realizza periodicamente ricerche quali-quantitative sul consumatore, studiando l’effettochesulla relazione con il brand.

Introduce e modera il panel

Elena Grinta

Direttore Generale Osservatorio Branded Entertainment

Elena Grinta Founder e General Manager dell’OsservatorioBrandedEntertainment dal 2013, Membro del Global Council e del Research and Measurement Committee della BCMA – Branded Content Marketing Association Speaker e Giurato in Festival italiani e internazionali nelle categorie BC&E, collabora regolarmente con le principali testate di settore scrivendo articoli sul tema del branded content e entertainment. Professionista del marketing e della comunicazione da oltre 16 anni è stata Senior Marketing Consultant in Viacom Advertising Italia, Head of Marketing di Playmaker 360°, divisione di Viacom Italy, Head of Strategy & Market Research di MTV Mobile di TIM, Editorial Marketing Manager a LA7. Laureatasi con Aldo Grasso presso l’UniversitàCattolica del Sacro Cuore, ha conseguito un Master in Comunicazione Audiovisiva presso la Sorbona .

Relatori

Antonio Visca

Direttore Sky Atlantic

Laureato in Economia, si occupa da sempre di mass media e comunicazione, coniugando inizialmente studio universitario e impegno lavorativo tra radio, giornali e televisione. Proprio la tv diventa la sua occupazione principale, inizialmente a Disney Channel, poi nella Direzione di Rete di Italia1, oggi come Direttore di Sky Atlantic, che ha lanciato in Italia nel 2014. In mezzo è editore di numerose riviste tra cui Telefilm Magazine (e Direttore del collegato Telefilm Festival), produttore per i principali gruppi televisivi italiani ed internazionali (Mediaset, Viacom, NBC Universal, ecc), editore e conduttore radiofonico, nonché imprenditore, rappresentando in Italia diverse properties dell’entertainmentcomelasaga di Twilight, numerosi anime giapponesi e coreani, ma anche marchi quali Atari e Playstation.

Alessia Tousco

Head of Account

Head of Account e co-founder di YAM112003 è responsabile del team che gestisce le relazioni con i Clienti, a supporto della divisione Sales e Production. Laureata nel 2001 in Scienze Politiche, ha iniziato fin da subito a lavorare nell’ambitodella produzione tv e video, sviluppando negli anni un’ampia esperienza nella produzione di contenuti on/offline.

Marianna Ghirlanda

Head of Creative Agencies at Google

Dal 2011 in Google si occupa delle relazioni con le agenzie creative e dei progetti speciali. Dopo la laurea in architettura con specializzazione in ergonomia e un master in marketing ha iniziato la sua esperienza lavorativa come designer. Nel 2001 si è avvicinata al mondo della comunicazione lavorando per 10 anni in agenzie creative in Italia e all’estero.

Max Giovagnoli

TRANSMEDIA PRODUCER DIRETTORE CREATIVO “FABBRICA” – IED / Teatro dell’Opera di Roma

Esperto di comunicazione cross-mediale e di storytellng. Su internet dirige dal 2006 il network cross-media.it ed è direttore editoriale della factory Romanimata. Per la televisione è stato caporedattore web del Grande Fratello per Endemol Mediaset e consulente organizzativo per il Corso di Formazione per Sceneggiatori Rai Fiction. Nell’editoria,tralesuecollaborazioni si trovano: Dino Audino Editore (ufficio stampa, editor e responsabile collana Ricerche dedicata ai media), Halley Editrice (editor e curatore della collana di narrativa Gli Invisibili), Editori Laterza (redattore esterno), Carocci editore (redattore Bollettino di Italianistica). È autore delle fiction Monster café e Four Friends (Rai Tre), dei saggi Cross-media. Le nuove narrazioni (Apogeo/Feltrinelli) e Transmedia Storytelling (Etc Press, Usa) e dei romanzi Fuoco ci vuole (Hacca Editrice), All’immobilitàqualcosasfugge (Meridiano Zero) e Il messaggio segreto delle stelle cadenti (Newton Compton Editori). Ha pubblicato articoli, recensioni, novelle e racconti sulle riviste: Script, Storie, Cous cous, Il Segnalibro e Bollettino di Italianistica. Dirige il Corso triennale di Media Design all’IstitutoEuropeodi Design di Roma. Story architect e transmedia producer, è stato consulente editoriale per Festival Letterature di Roma, è nel comitato editoriale del festival Cartoons on the bay e giuria del Premio Solinas/Experimenta in partnership con Rai Cinema.

Matteo Bruno

In alias “Cane Secco”

Sta diventando un vero caso mediatico, i suoi video su “Youtube”hanno migliaia di visualizzazioni e nella sua Fan page di “Facebook”ifan crescono di giorno in giorno: il fautore di tutto ciò è un giovane ragazzo di 19 anni di Roma, Matteo Bruno detto “Cane Secco“. I suoi video, sempre a sfondo ironico, sono molto apprezzati dal pubblico che per la maggior parte è costituito da giovani. Tutto cominciò all’etàdi8anni quando gli viene regalata una telecamera, da lì i primi filmati amatoriali con gli amici per poi a 16 anni creare il suo canale “Youtube”,ilprimo “successo”loha con “Complicità”parodia di “Sincerità”di“Arisa”enell’attuale2010la sua fama cresce con “Tuttiquelli che”parodia dei gruppi creati su “Facebook”. I video di Matteo sono girati con una bravura non indifferente, i testi sono curati, i temi appropriati e molto attuali, un mix che incuriosisce e diverte tanti spettatori.

Panel 2016

Supported By:

Nuovo_logo_SIAE1

Supported By: