2016 – Bando Movieland

BANDO MOVIELAND 2016

L’Associazione Culturale ANCEF (Associazione Nazionale Creativi e Filmmakers), bandisce il primo bando di “MovieLand”, concorso di webseries di Roma Lazio Film Commission e Agenzia Regionale del Turismo della Regione Lazio, realizzato in collaborazione con Roma Web Fest.

Il Concorso è destinato ad esaltare le caratteristiche positive del territorio laziale attraverso le puntate zero di web serie realizzate da giovani filmmaker italiani e stranieri.Il contest MovieLand avrà come oggetto la promozione del territorio della Regione Lazio esaltando non solo le bellezze naturalistiche, ma anche il cibo, l’arte, i mestieri, etc..

Ciò permetterà di avere un’attenzione nuova per il territorio con idee fresche e originali e sarà occasione per individuare giovani talenti che possono essere indirizzati verso processi produttivi virtuosi.

I giovani filmmaker e creativi italiani e stranieri potranno partecipare al contest e vincere il premio di 5.000,00 Euro messo in palio da Roma e Lazio Film Commission. Vincerà chi realizzerà l’idea che con maggiore efficacia, creatività e originalità promuoverà il territorio Laziale (quindi non solo storie dedicate a Roma, ma anche a una o più città o piccoli borghi del Lazio). Il premio verrà assegnato durante la cerimonia di premiazione del Roma Web Fest 2016 e nell’ambito delle tre giornate di festival saranno proiettate le 10 migliori puntate pilota partecipanti al contest.

DEFINIZIONI
 
 Ai fini del presente Bando di concorso si applicano le seguenti definizioni:Per “puntata pilota di una web serie” si intende un singolo episodio di una serie di prodotti di fiction che nel loro insieme costituiscono una web serie. Si tratta di

una puntata di prova per testare l’effettiva efficacia del prodotto. D’ora in poi chiamata solo Puntata pilota.Per “web serie” si intendono i prodotti realizzati per essere fruiti attraverso il web oppure sui display dei dispositivi mobili. La serie di prodotti di fiction deve essere costituita da tre o più episodi tenuti insieme dallo stesso titolo. La web serie deve essere caratterizzata da una narrazione di fondo che racconta le vicende di personaggi fissi o comunque da un tema comune. Gli episodi devono essere webnativi.

Per “episodio” si intende un singolo frammento di web serie della lunghezza massima di 8 minuti e minima di 5 minuti. La durata è elemento indicativo e non vincolante ai fini dell’ammissione.

1

Per “autori” si intendono le persone fisiche residenti in Italia o all’estero che abbiano compiuto i diciotto anni di età; nel caso di minorenni sarà necessario una liberatoria autenticata dal tutore legale dello stesso.

Per “società di produzione audiovisiva” si intende la società residente in Italia o all’estero avente come oggetto sociale principale la produzione di prodotti audiovisivi.

2. OGGETTO DEL PRESENTE BANDO

2.1Il vincitore del Primo premio e il vincitore del Premio del Pubblico saranno ammessi di diritto alla giornata dei pitch, organizzata all’interno del Roma Web Fest per incontrare dieci tra le più importanti case di produzione cinematografica e televisiva in Italia.

3.DOMANDA DI AMMISSIONE E REQUISITI DEI PROGETTI

3.1Il concorso Movieland edizione 2016, apre le iscrizioni il 13 aprile 2016 e le chiude il 15 Settembre 2016;

3.2La puntata pilota, dal momento dell’iscrizione e dell’ammissione al concorso (che corrisponde dalla messa online sul sito del Roma Web Fest), potrà essere votata dagli utenti della rete agli indirizzi www.romawebfest.it /com /eu fino alla data del 20 Settembre 2016;

3.3L’iscrizione può avvenire esclusivamente on line, compilando debitamente i moduli disponibili sul sito www.romawebfest.it /com /eu;

3.4La puntata pilota potrà essere iscritta al concorso da filmmakers e produzioni italiani e stranieri;

3.5Per accedere al concorso, gli autori dichiarano di essere i proprietari e titolari esclusivi di tutti i diritti di utilizzazione economica

delle web serie ed accettare il Disclaimer riguardo i contenuti della stessa puntata pilota; dovranno altresì dichiarare che la puntata pilota da loro iscritta al concorso sia originale e non leda diritti di terzi e che la responsabilità dell’utilizzo delle musiche all’interno della puntata pilota è autorizzato; a tal riguardo si manleva il Roma Web Fest e l’associazione ANCEF , come anche Roma Lazio Film Commission e Regione Lazio da ogni pretesa da chiunque avanzata;

3.6Al momento dell’iscrizione, è obbligatorio avere già caricato su YouTube, su Vimeo la puntata pilota che viene iscritta al Roma Web Fest. Il caricamento dell’episodio può essere effettuato anche sul canale YouTube del Roma Web Fest nella fase precedente al completamento dell’iscrizione;

3.7Solo l’episodio pilota sarà iscritto al concorso e parteciperà al voto del pubblico della rete. L’episodio in questione dovrà risiedere 2

necessariamente su YouTube o Vimeo o su una piattaforma compatibile con il sistema di uploads del Roma Web Fest;

3.8L’episodio pilota deve essere stato pubblicato nell’arco di tempo che va dal primo gennaio 2015 al 15 Settembre 2016;

3.9Ciascun autore può iscrivere al concorso più di una puntata pilota;

3.10La singola puntata pilota può essere iscritta al concorso indicando una sola categoria. Il Comitato tecnico del Roma Web Fest, valutati i

contenuti, si riserva, ad insindacabile giudizio, la possibilità di sostituire la categoria di appartenenza rispetto a quella originaria di iscrizione.

3.11Le categorie in concorso sono: AzioneCartoonComedy/sketch

Comedy/storyDramaMokumentaryWeb show/tutorial Web serie brandizzate Science/fantasy Horror

Altro

3.12La puntata pilota si intenderà ammessa al momento della pubblicazione sul sito www.romawebfest.it/com/eu previa verifica della regolarità dell’iscrizione da parte del Comitato Tecnico del Roma Web Fest;

3.13
 
 Con l’iscrizione al concorso, si accetta l’iscrizione alla newsletter del Roma Web Fest e dell’ANCEF (Associazione Nazionale Creativi e Filmmakers).

4. COMISSIONI DI VALUTAZIONE

4.1La selezione dei progetti concorrenti verrà effettuata con una votazione da parte degli utenti della rete e con una valutazione da parte di una Giuria qualificata (entrambe le votazioni si

concluderanno il 20 Settembre);

4.2Il voto della rete determinerà l’assegnazione del secondo premio che verrà assegnato da sponsor del festival, la cui collaborazione abbia visto una positiva valutazione da parte dell’Agenzia Generale del Turismo. Il primo premio sarà assegnato ad insindacabile giudizio della giuria qualificata.

4.3La Giuria qualificata è costituita da: Giovanni Bastianelli (Direttore Agenzia Regionale del Turismo), Janet De Nardis (Direttrice 3

artistica del Roma Web Fest), Cristina Priarone (Direttore Generale Roma Lazio Film Commission), Michael Ajawke (Direttore del LAWEBFEST) e da un giovane regista di successo.

5. CRITERI GENERALI DI AMMISSIONE E SELEZIONE

5.1Le puntate pilota dovranno trattare il tema della promozione del territorio del Lazio e delle risorse artistiche, paesaggistiche e culturali

nel senso più ampio (enogastronomia, artigianato, agricoltura, creatività, etc.); la realizzazione non dovrà essere contraria a norme di legge o risultante lesiva e offensiva dei diritti umani e della dignità della persona o comunque contraria ai principi etici e morali.

6. SELEZIONE DEI PROGETTI E CONCORSO FINALE

6.1.La selezione sarà articolata da due tipi di voto:a) Selezione della web serie più amata dal pubblico della rete:Le puntate pilota saranno votate dagli utenti della rete, dal momento della loro pubblicazione sul sito del Roma Web Fest fino alle ore 18.00 del giorno 20 Settembre 2016. La votazione prevede che ciascun utente possa dare un voto – da una a cinque stelle – premendo il pulsante corrispondente al numero di stelle (punteggio) che si

vuole assegnare; ogni singolo utente può esprimere un solo voto per ogni puntata pilota in gara;La votazione del pubblico determinerà l’assegnazione di un premio offerto da sponsor del Roma Web Fest.b) Selezione da parte della “Giuria di qualità”: la votazione si chiuderà il 20 Settembre 2016 e determinerà l’assegnazione del primo premio consistente in 5.000,00 euro messi in palio da Roma e Lazio Film Commission.

6.2La puntata pilota vincitrice del primo premio del pubblico e quella vincitrice del premio giuria di qualità saranno annunciate durante la serata di premiazione del Roma Web Fest e tramite pubblicazione sul sito www.romawebfest.it / com /eu

6.3Le dieci puntate pilota più votate dalla rete verranno proiettate durante una delle giornate del Festival, in una sezione Speciale “MovieLand” dedicata alle Opere in Concorso.

6.4Le valutazioni e determinazioni finali della Giuria qualificata sono inappellabili.

7. OBBLIGHI DEI VINCITORI

7.1I partecipanti sono tenuti a inviare i seguenti materiali: 5 foto di scena esaustive del set e della troupe coinvolta, corredate da indicazioni sulla location usata e la puntata pilota con cui si intende partecipare;

4

7.2I partecipanti al Concorso autorizzano il Roma Web Fest e Roma e Lazio Film Commission alla promozione e alla pubblicazione delle

web serie iscritte sul sito web del concorso, nonché alla loro proiezione durante la giornata finale del concorso e in altri concorsi gemellati ed eventi collaterali al Roma Web Fest;

7.3I partecipanti al Concorso assicurano la corretta fruibilità del

materiale iscritto e manlevano ilRoma Web Fest, Roma e Lazio Film

Commission e la Regione Lazio da qualsiasi responsabilità circa la mancata o non finalizzata iscrizione al concorso, come pure rispetto alla impossibilità tecnica di visualizzare i contenuti della puntata pilota iscritta o inviata;

7.4I partecipanti al concorso hanno l’obbligo di firmare la liberatoria per l’utilizzo a fini promozionali dei materiali al sopraelencato punto

7.1.da parte di Regione Lazio, Roma Lazio Film Commission e Roma Web Fest. Pena della mancata sottoscrizione della liberatoria è l’esclusione dal concorso.

8.ESCLUSIONI
 
 8.1 Le domande di partecipazione verranno escluse se:

Inoltrate oltre il termine di presentazione previsto -15 Settembre 2016- (fa fede il giorno in cui viene compilata la domanda al Roma Web Fest)

•Prive di sottoscrizione;

Prive dei requisiti previsti dal presente Bando;

I contenuti delle opere presentate si riveleranno contrarie alle leggi o all’ordine pubblico, o risultino lesivi e offensivi dei diritti umani e della dignità della persona o comunque contrari ai principi etici e morali.

(9 CONTROVERSIE

(9.1Per ogni controversia è competente il Foro di Roma.

bandi

Patrocinato da

Nuovo_logo_SIAE1

Patrocinato da